users online quellachenonsei
Niente paura, niente paura, niente paura si vede la luna perfino a qui…
― (via becauseyouareaskyfullofstars)
Farfalle nello stomaco,dammi l’insetticida.
― Guè
Essere una persona sensibile vuol dire percepire un tono di voce distante durante una telefonata, riconoscere l’ansia, la paura e la tristezza nella faccia degli altri. Essere sensibile vuol dire fare caso a tutto, e con “tutto” intendo veramente qualsiasi cosa: un fiore sconfitto dal vento, un cane solo, un colore diverso del cielo, un sorriso più sentito, una parola colorata in mezzo a tante parole anonime. Essere sensibili vuol dire vivere dieci, cento, mille volte ogni giorno. Quando sei sensibile non puoi fregartene, farti gli affari tuoi, lasciar perdere. Chi è sensibile, se sa di aver ferito qualcuno si tortura per ore ed ore pensando alla sensazione che gli ha fatto provare. Chi è sensibile dura una fatica immensa. Si dovrebbe aver cura di chi è sensibile. Potrebbe morire per una carezza in meno.
― S. Casciani - (via yourselftiltheend)
Come se fosse facile restare a guardare senza dire niente.
―  Mecna (via vogliosolosalvarmi)
Non ci fermiamo alle precedenze, ma ci fermiamo alle apparenze;
abbiamo più punti interrogativi che punti di riferimento.
Guardiamo tutti le stesse cose, indossiamo gli stessi vestiti,
mettiamo le stesse scarpe: siamo specchi che non riflettono.
Prigionieri del presente in un paese senza futuro.
O reagiamo o ci troveremo a cucire l’orlo del baratro.
E a quel punto i rimorsi, faranno più male dei morsi.
― Fedez, quanta verità in poche righe. (via maniruvide)
theme by modernise